00 12/12/2008 9:41 PM
La Sedia



La figlia di un uomo molto malato
chiese al sacerdote di recarsi in visita dal padre.
Quando il sacerdote arrivò nella povera casa,
trovò l’uomo nel suo letto e a lato del letto,
c'era una sedia.
Il sacerdote pensò che lo stesse aspettando.
" Ho notato la sedia vuota a lato del suo letto,
e ho pensato che fosse stata messa qui per me."
" Ah, la Sedia." disse l’altro.
" Non l’ho mai detto a nessuno,
ho trascorso tutta la vita senza sapere come pregare.
Insomma, non avevo idea di come fare,
e alla fine smisi completamente di farlo.
Poi circa quattro anni fa,
ne parlai con il mio migliore amico e lui mi disse:
" La preghiera è semplicemente avere una conversazione con Gesù."
E mi suggerì di collocare una sedia vuota davanti a me,
e di guardare con fede Gesù seduto lì davanti e parlargli.
Lui stesso ci ha detto:
" Io sarò sempre con voi "
Ho provato e mi è piaciuto talmente
che da allora lo faccio almeno un paio d’ore al giorno.
Non mi faccio vedere da mia figlia,
altrimenti mi internerebbe in manicomio."
Il sacerdote a questo racconto provò una grande emozione
e disse all'uomo che ciò che faceva era molto buono,
e lo consigliò di non smettere mai.
Quindi pregò con lui,
gli impartì la benedizione e tornò alla chiesa.
Due giorni dopo, la figlia lo chiamò
per dirgli che suo padre era morto.
Il sacerdote le chiese:
" È morto in pace ?"
" Sì. Andai da lui e lo vidi nel suo letto.
Mi disse che mi amava molto e mi dette un bacio.
Uscii e quando ritornai un’ora dopo lo trovai morto.
C’è però una cosa che non mi spiego:
deve essersi alzato e avvicinato alla sedia che era accanto al letto,
infatti l’ho ritrovato con la testa appoggiata su di essa."
Il sacerdote, profondamente commosso,
si asciugò le lacrime dell’emozione e disse :
" Magari tutti noi potessimo andarcene in questo modo ! "